Festeggia con noi la Festa del Redentore

Dobbiamo ammettere di essere davvero privilegiati. Ci troviamo in uno dei punti panoramici dove si può ammirare meglio l’incantevole spettacolo dei fuochi d’artificio che, proprio di fronte a noi (nel Bacino di San Marco), si infrangono sull’acqua colorando e illuminando la laguna di Venezia durante la Festa del Redentore.

La Festa del Redentore è sicuramente una delle tradizioni più sentite dai cittadini, che mescola l’aspetto religioso (la festa ha origine dalla costruzione della Chiesa del Redentore quale ex voto per la fine della grave pestilenza del 1575-1577) a quello mondano e spettacolare. Quest’anno, 2017, cade sabato 15 luglio e si estende fino a domenica 16 luglio con le manifestazioni religiose e le regate.

Ma il culmine è proprio nella notte di sabato, quando in bacino si radunano le barche addobbate a festa e i fuochi colorati, tra i più suggestivi che si possano vedere, iniziano a scoppiettare tenendo tutti a naso all’insù. La commistione tra questo spettacolo ed il menu, creato ad hoc dal nostro Chef Loris Indri e dal nostro Maître-Sommelier Samuel Baston, non potrà che rendere unica e irripetibile la vostra esperienza, se deciderete di festeggiare con noi.

Leggi il menu!
Notte del Redentore 2017

Giugno: cosa non perdere a Venezia

Se avete scelto GIUGNO per visitare Venezia, avete fatto bene perché è un mese prezioso per vivere la città che si colora d’arte, ma anche di folclore. Per non parlare di quanto è magico semplicemente cenare all’aperto, ora che è arrivato il caldo, magari su una terrazza con affaccio sulla laguna, come quella del nostro Ristorante Do Leoni. Ed è piacevole anche fare tardi, tra chiacchiere e ottimi cocktail (quelli più originali li trovate presso il nostro LondraBar, creati da Marino Lucchetti).

Partiamo col dire che, per gli amanti dell’arte, le sedi della Biennale di Venezia (Arsenale e Giardini) sono vicine, circa 5-10 minuti a piedi (o ad una sola fermata di vaporetto con la linea 2). Qui troverete i padiglioni dei paesi partecipanti alla 57. Esposizione Internazionale d’Arte, inaugurata a maggio ma presente fino al 26 novembre. Sappiate però che, anche solo passeggiando lungo la riva assolata per raggiungere la Biennale, potrete trovare delle sorprese. Come facendo una pausa al Giardino della Marinaressa, dove rimarrete stupiti dalle incredibili opere iperrealistiche di Carole A. Feuerman. E che intorno all’Hotel Londra Palace, spostandosi davvero in pochi minuti, ci sono altre numerose esposizioni: tenete d’occhio la Fondazione Querini Stampalia e Palazzo Grimani, ad esempio, che sono proprio dietro l’angolo, o la Fondazione Giorgio Cini, nell’ammaliante Isola di San Giorgio, ad una fermata di vaporetto (linea 2, davanti all’hotel). E che dire di una visita a Palazzo Ducale in notturna? Ogni venerdì e sabato per l’estate le mostre sono aperte fino alle 23 (attenzione a “Jheronimus Bosch e Venezia”, visitabile solo fino al 4 giugno).

Se vi trovate qui all’Hotel Londra Palace domenica 4 giugno, siete davvero fortunati, perché dalle nostre terrazze potrete godervi un momento di spettacolo, sport e soprattutto tradizione: la 43. Vogalonga, storica, colorata e coinvolgente regata di imbarcazioni a remi. La partenza è fissata per le 9 proprio in Bacino di San Marco davanti all’hotel, quando, dopo il rito dell’alzaremi, sarà dato il via con un colpo di cannone. Se ci sarete per sabato 17 giugno, ricordatevi che a Venezia a partire dalle 18 si svolge ArtNight, manifestazione promossa dall’Università Ca’ Foscari che si rivela sempre un’opportunità per esplorare luoghi di valore, spesso chiusi al pubblico, visitare esposizioni in orari fuori dal comune, assistere a performance e spettacoli anche in luoghi alternativi (atelier, librerie, gallerie). Dal 23 giugno, invece, comincia l’11. Festival Internazionale di Danza Contemporanea.

Giugno è perfetto anche per le escursioni. Tra quelle che proponiamo nei nostri itinerari, la più classica è quella nelle incantevoli isole di Murano, Burano e Torcello. Ma qui vi mandiamo alla scoperta anche delle isole meno frequentate. Sono diversi, inoltre, gli sport da praticare all’aria aperta, ma anche le spiagge dove andare a rilassarsi. E per tuffarsi nel folclore e nelle usanze tipiche dei veneziani, che c’è di meglio delle sagre? Giugno è il mese più gettonato per questo tipo di manifestazioni: vi segnaliamo, tra quelle più vicine, la Festa del Patrono di Sant’Antonio a San Francesco della Vigna (10-17 giugno), o quella di Campo della Bragora (21-24 giugno).