Chiara Sonda 
inaugura Venice Fashion Night
 all’Hotel Londra Palace

Sabato 28 ottobre alle 16 all’Hotel Londra Palace la giovane designer bassanese che mescola tessuti e argille  presenterà le sue creazioni e le collezioni dei talentuosi stilisti emergenti che ha selezionato.

Anche quest’anno si darà il via alla Venice Fashion Night – evento di punta della Venice Fashion Week organizzata da Venezia da Vivere – dall’Hotel Londra Palace. L’inaugurazione degli eventi aperti  al pubblico della notte della moda, infatti, avverrà qui sabato 28 ottobre alle 16 e vedrà protagonista la designer bassanese Chiara SondaDurante questo momento conviviale, tra una chiacchierata, una sfilata ed un aperitivo, gli ospiti potranno conoscere il genio creativo della giovane imprenditrice – classe 1988, laureata all’Università di design Arti di Bolzano, figlia di uno storico ceramista di Nove (Vicenza) e di una commerciante attenta alla sartorialità italiana – che ha saputo mettere assieme le arti dei genitori per sviluppare un suo stile innovativo, tanto nella ceramica quanto nella moda.

Chiara racconterà la sua storia e il suo originale Negozio Sbagliato, che si propone anche come un laboratorio, uno spazio interattivo dove si lavora con tessuti e argille dando particolare attenzione al territorio e alla filiera corta, al pezzo unico fatto a mano, alla valorizzazione dei designer emergenti di talento e al riutilizzo degli scarti.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.
Informazioni: press@londraplace.com.

Ottobre 2017, cosa fare a Venezia: musica, moda e arte invadono la città

Anche Friedrich Nietzsche ha detto: «Quando cerco un’altra parola per musica, trovo sempre e solo la parola Venezia» (Ecce Homo,1888). Fortunatamente il mese di ottobre non smentisce l’inclinazione musicale della città che ha ispirato i più grandi compositori (tra cui Tchaikovsky che ha composto la Quarta Sinfonia proprio nelle nostre camere).

Mentre il 61. Festival Internazionale di Musica Contemporanea – quest’anno legato al tema dell’Oriente – si sta avviando alla conclusione, altri grandi eventi stanno per sbarcare in laguna. A proposito di compositori, il 20 ottobre al Teatro Goldoni sarà protagonista Michael Nyman, tra i più amati e innovativi del suo tempo. Nel suo programma di pianoforte solo, proporrà molti dei brani che l’hanno reso famoso in tutto il mondo, tra i quali “Lezioni di Piano”, le colonne sonore di “Le Bianche Tracce della Vita”, “Il Diario di Anna Frank” (a cura di Veneto Jazz).

Per gli amanti dell’opera, dal 13 al 26 ottobre andrà in scena al Teatro La Fenice “Don Giovanni”, uno dei massimi capolavori di Mozart, della storia della musica e della cultura occidentale in generale, composta nel 1787, quando il compositore aveva 31 anni. Grandi nomi, che chi ama il jazz conosce bene, faranno tappa a Venezia dal 26 al 29 ottobre grazie al Musicafoscari – San Servolo Jazz Fest che si svolgerà in diversi luoghi della città: Evan Parker, Uri Caine, Eloisa Manera, Steve Lehman, Fabrizio Ottaviucci, e molti altri.

Per quanto riguarda la moda, vi annunciamo con piacere il ritorno della Venice Fashion Week dal 20 al 28 ottobre. Si tratta di una settimana di eventi, cocktail, sfilate per scoprire la moda a Venezia e raccontare la creatività del Veneto. Un progetto di Veneziadavivere che culmina nella Venice Fashion Night di sabato 28 ottobre, la grande serata che noi, ormai per tradizione, vantiamo di poter inaugurare nelle nostre sale. Lo faremo portando a farvi conoscere la creatività e genialità di una giovane designer bassanese, Chiara Sonda.

Da aggiungere al vostro itinerario artistico, invece, vi consigliamo certamente le interessanti mostre in corso, come ad esempio i gioielli (tra cui “The Idol’s Eye”, il più grande diamante blu del mondo) dei “Tesori dei Moghul e dei maharaja” a Palazzo Ducale (a pochi minuti a piedi dall’hotel), la mostra “Vittorio Zecchin: i vetri trasparenti per Cappellin e Venini” che espone i vetri soffiati trasparenti disegnati per Cappellin e Venini dal 1921 al 1926 dal maestro muranese, alla Fondazione Giorgio Cini (Isola di San Giorgio Maggiore, a una fermata di vaporetto dalla nostra dimora); o la grande antologica dedicata a Werner Bischof (1916-1954), uno dei più importanti fotografi del Novecento, alla Casa dei Tre Oci, Isola della Giudecca (a due fermate di vaporetto, scendere a “Zitelle”).

Ma se ancora non l’avete visitato, dal momento che le temperature permettono una bella passeggiata, meglio se soleggiata, lungo tutta la riva che si affaccia sul Bacino di San Marco, potete anche lasciarvi affascinare dalla collezione di imbarcazioni del Padiglione delle Navi del Museo Storico Navale di Venezia, situato vicino al ponte dell’Arsenale in Rio della Tana (Castello 2162), giganti testimoni della storia della Serenissima.