Il nostro staff

Chi dirige l”orchestra” all’Hotel Londra Palace? Chi sono i “solisti” di ogni settore? Quali sono i segreti della sua armonia?

Alain Bullo è il “direttore d’orchestra” che assegna le parti alle varie sezioni (ricevimento, camere, cucina, bar), impartisce il ritmo dei lavori e trasmette ai componenti dello staff le intenzioni, i valori e il senso dell’ospitalità, affinché dal “suono d’insieme” esca la più perfetta armonia. Gli strumenti che usa per raggiungere questo obiettivo sono i più semplici, come il sorriso. Conosce questa dimora da quand’era bambino ed è testimone di tutta la sua evoluzione: suo padre, veneziano, concierge al Londra Palace per oltre cinquant’anni, e sua madre, francese, si sono conosciuti proprio in questo hotel.

Stefania è tra le colonne portanti del Londra Palace dall’anno 2000, ma ancora oggi si emoziona sempre quando, accompagnando gli ospiti nella loro camera, vede la sorpresa nei loro occhi che scoprono la vista sulla laguna. La sua carriera nel mondo del turismo – cominciata quand’era ragazzina, passando anche da esperienze in agenzia di viaggi – ha sviluppato in lei una brillante capacità nel risolvere i problemi. Assieme al direttore dell’hotel, si occupa della programmazione annuale della gestione.

La solarità e la simpatia contagiosa di Alessandra riempiono l’atmosfera dell’Hotel Londra Palace da quattordici anni. La sua carica di Front Office esige doti di comprensione, cortesia, pazienza ed empatia con gli ospiti che prenotano le camere. È proprio la prenotazione, infatti, uno dei momenti più delicati per riuscire a  capire le loro esigenze, soddisfarli e rendere unica la loro esperienza nella nostra dimora. Cosa le piace? Rapportarsi con i clienti, chiacchierare con loro, conoscere i loro punti di vista, i loro gusti, le loro tradizioni e riuscire a renderli felici. Il suo ruolo, quindi, le si addice davvero.

Giuliana è “l’angelo della casa” per la nostra dimora. Governante all’Hotel Londra Palace da otto anni, suo è il compito di fare in modo che in tutto l’hotel regni ordine e pulizia. Ma anche armonia tra colori, profumi e piccoli dettagli per assecondare la bella visione d’insieme degli spazi e la comodità per i nostri ospiti. Suo è anche l’incarico, per perseguire questa missione, di coordinare lo staff dei piani, i controlli e gli interventi di manutenzione. Cosa le piace? Ricordarsi le minuzie, le preferenze degli ospiti che riscelgono il Londra Palace per il loro soggiorno a Venezia (ad esempio, che tipo di guanciale gradiscono, che tipo di tessuto prediligono per le lenzuola). Ma anche scegliere i colori e le fragranze dei fiori per abbellire le camere, tutte differenti.

Non c’è nulla che ad Alvise non piaccia del suo lavoro, che vive con passione e dedizione. Non è un caso, infatti, che lo stemma dell’Unione Internazionale dei Portieri d’Albergo “Les Clefs d’Or” brilli sulla sua giacca da vent’anni e che dell’Unione Italiana ricopra il ruolo di tesoriere. Originario di Venezia, città della quale conosce tutti i segreti, è arrivato al Londra Palace nel 2002, con alle spalle già dieci anni di esperienza come portiere. Il suo carattere tranquillo, paziente e sereno lo porta a sentirsi a suo agio anche di fronte agli imprevisti, davanti a quali affina tutta la sua abilità e creatività. Riguardo a suggerimenti da dare ai nostri ospiti, è una pentola d’oro.

Qualità, genuinità, concretezza e armonia: sono gl’ingredienti che non possono mai mancare nella cucina di Loris, lo Chef che da quasi dieci anni riesce a meravigliare anche i palati più esigenti degli ospiti del nostro Ristorante Do Leoni, regalando cene indimenticabili. Friulano d’origine e forte dell’importante bagaglio enogastronomico del suo territorio, si è lasciato affascinare dai sapori della laguna e dalla sua tradizione che sa rivisitare con creatività, ma senza farne sfuggire il gusto autentico. Cucinare è una passione nata da bambino: la pasta fatta in casa che faceva con la mamma è ancora uno dei suoi più grandi piaceri, oltre alla lavorazione del gelato artigianale.

Se il Londrabar dell’Hotel Londra Palace è una tappa immancabile per apprezzare la miscelazione a Venezia e un’esperienza gustativa unica, lo si deve soprattutto al suo capo barman Marino. Socio A.I.B.E.S dal 1996 e Barman I.B.A. dal 2007, è conosciuto per l’eleganza e lo stile con cui propone classiche e contemporanee rivisitazioni dei cocktail tradizionali. Ma anche per i miscelati originali, di sua creazione, risultato del suo estro e della sua lunga carriera a Londra e nei più prestigiosi 5 Stelle italiani. Affascinato dai barman fin da bambino, non capiva come potessero ricordare a memoria più di tre ricette di cocktail. Oggi, che ne conosce almeno un centinaio, sorride mentre lo racconta.