Gli elementi del campo

È interessante analizzare gli elementi caratteristici dei campi veneziani per comprendere come in passato veniva organizzata la vita all’interno di questi spazi urbani, come sono nati, per quale funzione. Il pozzo ha un ruolo chiave: è il luogo di ritrovo delle donne che, con i secchi da riempire, si aspettavano a ridosso delle vere da pozzo (che servivano da contenitori di acqua piovana) per i pettegolezzi quotidiani.

Per proteggere un bene prezioso come l’acqua, però, nel 1536 i Provveditori alla Sanità diedero in custodia le chiavi delle cisterne ai capi dei sestieri perché le aprissero solo due volte al giorno al suono delle campane. Sono quindi le campane che battono il tempo della vita religiosa (ogni campo ha la sua parrocchia) e di quella ordinaria: oltre all’apertura dei pozzi, ad esempio, le campane avvisavano in caso di incendio.