Acqua alta

L’acqua alta è una marea elevata che si verifica con regolarità nell’Adriatico settentrionale, frequente soprattutto in autunno e in inverno, quando danno man forte anche i venti di scirocco e le piogge.

Quando compare questo fenomeno, a cui i veneziani sono abituati, prima che Venezia (o, meglio, una parte di essa) venga sommersa dall’alta marea, i cittadini vengono allertati con avvisi acustici grazie al servizio informativo del Centro Maree della Città di Venezia, che preannuncia anche l’altezza probabile della marea prevista.

 

Attenzione, però, a non farsi spaventare dalle cifre: come riferimento per la misurazione della quota di marea, viene usato il livello sullo zero mareografico di Punta della Salute. Venezia, per capirsi, è a circa 100 centimetri sopra il livello del mare. Una marea eccezionale di 140 centimetri comporta, quindi, in realtà, 40 centimetri in più di acqua (60 nei punti più bassi della città, come Piazza San Marco), e l’allagamento di oltre la metà della superficie del centro storico.

L'acqua, comunque, segue il ciclo della marea (6 ore cresce e 6 cala), quindi dura solo per le ore centrali della fase crescente, in genere circa 3-4 ore. Una volta calata, Venezia ritorna alla sua normalità. Nel frattempo, vengono predisposte le passerelle per assicurare il transito dei flussi principali.

Leggi di più

Primo: informarsi in anticipo. Ottima fonte d’informazione sulle previsioni di marea è, come detto, il Centro Maree della Città di Venezia. Oppure: il nostro concierge!

Secondo: nel caso si debba (o si voglia) uscire proprio nella fase crescente della marea, è sempre meglio indossare o portarsi dietro gli stivali di gomma per non rovinare le scarpe in modo irreversibile.

Terzo: dove si può approfittare delle passerelle, ricordate che bisogna camminarci sopra rispettando il doppio senso di circolazione e possibilmente senza fermarsi per non intralciare il passaggio degli altri pedoni.

Se poi l’acqua alta dovesse sorprendervi e trovarvi impreparati proprio sul vostro percorso, domandatevi sempre se ci siano – come spesso succede – tragitti alternativi.

“Acqua Alta” è anche il nome di un’insolita quanto affascinante libreria che si trova nei pressi di Campo Santa Maria Formosa, a 5 minuti a piedi dall’Hotel Londra Palace (precisamente in Calle Longa S. Maria Formosa 5176).

È un labirinto dove è bello perdersi tra pubblicazioni su Venezia in tutte le lingue e case editrici, libri di seconda mano, letteratura antica e moderna, saggi, fumetti, monografie, tutti accatastati su barche, gondole e vasche da bagno. Non si chiama così per caso: essendo il locale situato sotto il piano stradale, in caso di alta marea l’acqua entra dall’“Uscita di Sicurezza”, un portone dove finisce la libreria. Insieme all’acqua, durante le ore di alta marea, anche i pesci qui si permettono una gita culturale!